Il progetto Non Solo Nutrizione nasce dall’esigenza, maturata nel tempo, di aiutarti a ritrovare il tuo benessere a 360°.
Da un’attenta analisi del territorio e dei social ci siamo resi conto che ci sono ancora molte zone d’ombra sul vasto mondo della nutrizione:
– “le uova fanno male?”,
– “si può mangiare la frutta dopo i pasti?”,
– “con la menopausa come cambierà il mio metabolismo?”,
– “integrare proteine e creatina realmente è necessario per lo sviluppo muscolare?”.
Basandoci su tutti questi dubbi abbiamo deciso allora di aprire uno studio capace di darti le risposte che cerchi. Ciò che potrai trovare qui è un team in continua formazione capace di ascoltarti, di capire il tuo problema, e di cucire su di te la soluzione più adeguata. Ti starai dicendo “vabe nulla di nuovo, è la solita storia che raccontano tutti i nutrizionisti”, ma in realtà cosa ne sai del nostro lavoro e del modo in cui facciamo le cose? La buona notizia è che siamo qui per spiegarti qual è la differenza tra noi e gli altri e per accompagnarti in questo tuo percorso.

“Dottore, mi alleno da 6 mesi eppure quel numeretto sulla bilancia non cambia!”,
“Dottoressa sono entrata in menopausa e il mio corpo sta cambiando, il numero sulla bianca sale sempre!”.
Ti sei reso conto che anche tu ti sei posto queste domande almeno una volta? Come ti sentiresti se ti dicessi che puoi liberarti dall’ossessione di quel numeretto?
Un aspetto fondamentale su cui abbiamo deciso di basare il nostro metodo, è proprio quello di non focalizzarci, e di non far focalizzare te, sul peso, sul numero che esce sulla bilancia. Per quanto fondamentale, è un indicatore che lascia il tempo che trova. La maggior parte dei nostri pazienti ormai ha imparato che la domanda fondamentale è “Come è cambiato il mio corpo? Siamo riusciti a fare ricomposizione?”. Questo perché il peso è un valore dato dalla somma della massa grassa e della massa magra. E sono proprio loro i nostri sorvegliati speciali tramite varie misurazioni, ossia:


– misure antropometriche,
– misure plicometriche,
– analisi bioimpedenziometrica.


Solo l’unione di queste misurazioni, insieme al numeretto sulla bilancia, ci danno un chiara idea della tua situazione. Ora immagina che sollievo sarà d’ora in poi salire su quella bilancia e non temere più quel numeretto, perché sarai consapevole che dietro a quel numero ci potrebbero essere infinite spiegazioni!
Prima ancora di tutto ciò, però, quello che ci interessa è come stai, qual è il tuo problema e che fastidi ti comporta e quali sono le tue abitudini di vita e alimentarti, in modo da poter avere una panoramica di chi sei e di come realmente ti possiamo aiutare in modo da poterti cucire addosso, poi, il piano nutrizionale più adatto e consigliare le strategie migliori per raggiungere il tuo obiettivo! Immagina come sarà bello ottenere ciò che desideri senza fare sforzi inutili!

So che sei una persona che ha degli standard alti, perché altrimenti non staresti ancora leggendo questo e da quanto avrai capito qui non abbiamo a cuore solo il monitoraggio del tuo peso corporeo, ma, ci teniamo a ripetere, il tuo benessere totale, poiché siamo fedeli al concetto di dieta inteso come corretto stile di vita, per cui non possiamo tralasciare la qualità del tuo sonno, l’attività fisica, lo stress quotidiano e i tuoi ritmi personali.

Insomma smetti di dire “i miei amici credono che…”, “ho letto su quel sito che…”, affidati a dei professionisti che possono darti delle risposte basate su fatti e non sul “per sentito dire”. Ci sono due tipi di persone a questo mondo: quelli che si accontentano senza sapere se ciò che gli è stato detto è vero, o se vale anche per sé, e quelli che si affidano a degli specialisti per essere sicuri di ottenere il risultato sperato. Che tipo di persona sei tu?

E ricorda che le cose non cambieranno mai se non sei tu a farle cambiare, la situazione sarà sempre la stessa finché continuerai a fare gli stessi errori.  So che sei molto occupato, il lavoro, la famiglia, ma so che troverai il modo di diventare positivo, fai il primo passo e lasciati guidare da noi, vedrai che la parte più difficile era fare il primo passo! Pensa alla felicità che proverai quando finalmente riuscirai a metterti quel jeans che ora non ti entra più, o alla gioia di non avere più quel senso di vergogna e inadeguatezza sulla spiaggia. So che sei scettico, ma sarai molto entusiasta quando ci contatterai per avere più informazioni e scoprirai che la via più sana per risolvere il tuo problema non sarà, magari, il digiuno forzato che pensi di dover subire ma un’alimentazione attenta alle tue esigenze.

Dott. Gianluca Fasciolo

Dr.ssa Magdalena Smigielska